Cani e gatti, abitudini e cura durante la quarantena

pubblicato in: Animali, Casa | 0

Tranquillizziamo subito tutti i proprietari di animali domestici (in particolare cani e gatti):

non esistono evidenze che i nostri amici a quattro zampe possano essere infettati dal coronavirus nè che lo possano trasmettere all’uomo.

I cani e i gatti, non solo non corrono alcun rischio e non ne generano alle persone che stanno loro intorno ma sono più che mai una vera e propria certezza.

Soprattutto in questo periodo difficile durante il quale abbiamo la necessità di limitare al minimo indispensabile i contatti umani.
Se avete la fortuna di avere un cane o un gatto in famiglia abbracciateli più che potete in queste settimane, come mai avete fatto prima!
Oggi sono proprio il calore e l’affetto di un animale domestico che possono offrire conforto e sostegno soprattutto alle tante persone che devono affrontare la quarantane da Covid-19 in solitudine.

Ovvio, la gestione del gatto è da sempre più semplice di quella del cane perchè il gatto non necessita di uscite programmate nè di lavaggi.
Ma possiamo sopravvivere alla quarantena nel migliore dei casi anche qualora fossimo proprietari di un cane. L’importante è organizzare al meglio la giornata, le uscite e i momenti di svago senza destabilizzare più del dovuto la consueta routine del nostro animale. E la nostra.

abbraccio cane

Le uscite

Ormai diventa difficile chiamarle “passeggiate” perchè si riducono veramente a due passi sotto il portone di casa o al giro dell’isolato.

Considerando che queste uscite hanno come finalità principale la gestione dei “bisogni” del nostro amico a quattro zampe è fondamentale calcolare con precisione la resistenza organica del cane ed organizzare delle mini sortite solo al momento del bisogno.

Questo ci consentirà di salvare i tappeti ed il parquet di casa da spiacevoli incidenti, di non infrangere le limitazioni imposte con passeggiate troppo lunghe in “attesa che la faccia” e di far sgranchire il nostro cane senza che ci distrugga tutti i mobili per eccesso di reclusione.

La pulizia delle zampe

La pulizia delle zampe è sempre stata fondamentale ma ai tempi del coronavirus diventa inderogabile.

pulizia zampe cane

Servitevi preferibilmente di acqua unita a un detergente apposito (potete acquistare quello che fa al caso vostro direttamente online, oppure potete usare anche del sapone di Marsiglia). In aternativa potete usare anche salviette alla clorexidina che è un disinfettante ad azione antisettica.

Assicuratevi di rimuovere bene lo sporco in mezzo ai cuscinetti e sotto le unghie, e utilizzate comunque una normale salvietta per l’area genitale, il collo, il muso e le orecchie.

Il bagno

Ok i toelettatori sono chiusi ma questa non è una scusa per evitare di fare il bagno al vostro cane.
Potete utilizzare il metodo che preferite cercando di limitare i danni in casa se il cane non è d’abitudine un amante del bagno.
Vanno benissimo la vasca, sotto la doccia oppure anche solo una bacinella, tutto dipende anche dalle dimensioni del cane. Ricordate il cane va lavato almeno una volta al mese.
Utilizzate sempre prodotti appositi senza parabeni e con un pH neutro. Vietato usare il vostro shampoo personale.

Se avete terminato i prodotti specifici per la cura del cane e non potete uscire di casa per acquistarli, online si trovano tutte le varianti per ogni necessità!
Se il vostro cane è a pelo lungo non dimenticate di utilizzare il phon per asciugarlo onde evitare che vi allaghi casa e che si possa raffreddare. E mi raccomando spazzolate e spazzolate. Sarà un momento di coccole veramente apprezzato.

I momenti di gioco

cane depresso

Con la riduzione del tempo destinato alle uscite e la drastica limitazione dei “percorsi” ovviamente si limita anche la socializzazione con gli altri cani.
Attenzione perchè questo può provocare sentimenti di tristezza e depressione nel cane così come può avvenire per gli esseri umani.


Assicuratevi quindi di destinare diversi momenti della giornata al gioco con il vostro animale (dai si sa, anche se siete in smartworking e avete da lavorare comunque per 10 ore al giorno come se foste in ufficio, prendetevi sto quarto d’ora di svago che male non fa).
Usate palline, pupazzetti, vecchie scarpe o ciabatte, insomma qualunque cosa va bene purchè riusciate a giocare con il vostro cane almeno un’ora al giorno.

Alimentazione e assistenza veterinaria

Ci sono tantissimi negozi online che vendono tutto il necessario per i nostri amici animali. Tutto può arrivare comodamente a casa senza bisogno di uscire.

Sappiamo che acquistando online spesso ci vengono proposte alcune “specialità” che nei negozi fisici, presi dall’abitudine e dalla consueta mancanza di tempo non vediamo nemmeno.

Potremmo anche togliere qualche sfizio al nostro amico a quattro zampe. Anche i veterinari restano a disposizione in caso di emergenze o necessità particolari. Quindi niente panico.


Ricordate che, quando le temperature esterne si assesteranno oltre i 18 gradi, è fondamentale fare l’annuale profilassi antipulci e zecche. Utilizzate le apposite pipette o collare e questo anche se il vostro animale sta uscendo pochissimo o comunque meno del solito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *