In arrivo l’ultima SuperLuna del 2020

postato in: Casa, News | 0

Torna lo spettacolo della SuperLuna, anche se sarà l’ultima volta per il 2020 in cui potremo assistere a questo particolare fenomeno tutto spaziale. Giovedì 7 maggio il cielo ci regalerà infatti l’ultima Superluna dell’anno. Il nostro satellite raggiungerà proprio quel giorno la fase di Luna Piena in prossimità del proprio perigeo, ossia la minima distanza dalla Terra, che toccherà i 359.655 km da noi, contro una distanza media di poco più di 384.000 km.

La Luna sarà quindi un po’ più vicina e sicuramente avremo modo di vederla più luminosa e un po’ più grande del solito.
Questo “incontro ravvicinato” con il nostro satellite viene ormai popolarmente indicato come “SuperLuna”. Il termine, in sé, non ha alcuna valenza scientifica: in astronomia si utilizza infatti la definizione di Luna Piena al Perigeo, ma senza dubbio l’appellativo di “SuperLuna” ha un fascino tutto suo. Per tutti gli appassionati o anche solo per i i “romantici” il prossimo appuntamento con la SuperLuna sarà il 27 aprile 2021.

Ma cosa è esattamente una SuperLuna?

Viene comunemente definita “SuperLuna” sia la Luna Piena che la Luna Nuova quella condizione che si verifica quando con il nostro satellite viene a trovarsi alla minima distanza dalla Terra. La Luna, infatti, descrive attorno al nostro pianeta un’orbita ellittica, perciò la sua distanza da noi non è costante, ma varia tra un valore minimo (definito appunto Perigeo) e un valore massimo (chiamato Apogeo). La Luna Nuova non è visibile nel cielo, quindi l’unica “SuperLuna” osservabile è quella piena. Questo, a meno che non si verifichi un’eclissi di Sole in corrispondenza di una “SuperLuna” nuova, come è accaduto a marzo del 2016.

SuperLuna: come vederla in diretta streaming

Se non siete dotati di telescopio ma volete ammirare il fenomeno e lo spettacolo nel miglior modo possibile nessun problema. Il Virtual Telescope riprenderà la “SuperLuna” del 7 maggio al sorgere sull’orizzonte di Roma, condividendo in diretta la visione, come sempre, con i curiosi o appassionati di tutto il mondo. Questa iniziativa consentirà di partecipare ad uno spettacolo naturale straordinario, nel rispetto delle disposizioni emanate per contenere la diffusione del virus Covid-19.

Si vuole quindi dare un facile accesso al cielo e ai suoi spazi sconfinati, in un periodo in cui ancora viviamo circoscritti nei metri quadri delle nostre case, nonostante il timido inizio della Fase-2.

La diretta video è fissata per il 7 maggio 2020, a partire dalle ore 20.30. La partecipazione è gratuita e basta accedere al sito di Virtual Telescope Project all’orario sopra indicato.

Quindi appassionati, romantici e curiosi di tutto il mondo, pronti allo spettacolo? Allora tutti con il naso all’insù (non dimenticando la consueta mascherina :))

Festa della Mamma 2020: pensieri ed idee regalo Giuste per Te

postato in: Bambini, Bellezza, Benessere, Casa, Cosmesi | 0

La Festa della Mamma, è, come ogni anno, una giornata veramente speciale! Laddove possibile cerchiamo di trascorrere questo giorno in compagnia di ogni mamma dedicando la giornata a coccole e mille attenzioni. Questo soprattutto adesso e specie se negli ultimi due mesi il lockdown da Covid-19 ha tenuto separate le separate le famiglie. Ci sono moltissimi modi per rendere unica questa giornata: si possono scrivere dei pensieri dolci da dedicarle, realizzare con le nostre mani dei regali fai da te originali o dei lavoretti che conserverà per sempre, oppure le si può proporre un’attività da fare insieme. Questo sempre nel rispetto delle norme della cosiddetta Fase-2.

Di solito questa è una ricorrenza che tendono a festeggiare soprattutto i bambini piccoli, ma quest’anno non si fanno eccezioni! Sono chiamati in causa proprio tutti, piccoli, adolescenti e anche gli adulti.

Le origini della Festa della Mamma

A parlare della Festa della Mamma per la prima volta nel maggio del 1870 fu Julia Ward Howe, attivista pacifista e abolizionista, che propose di fatto l’istituzione del Mother’s Day for Peace (Giornata della madre per la pace), come momento di riflessione contro la guerra. Tuttavia la sua idea non fu accolta. Fu invece Anna Jarvis a celebrare per la prima volta la festa moderna Mother’s Day (giornata della madre) nel 1908 per ricordare la mamma, un’attivista che lottava per la pace. I sostenitori della Jarvis proposero a ministri e uomini d’affari di trasformare la festa in una giornata nazionale da ricordare ogni anno, e già dal 1911 l’usanza si era diffusa in quasi tutti gli Stati americani. Nel 1914, il Presidente degli Stati Uniti Woodrow Wilson ufficializzò la festa come festività nazionale e da allora si diffuse l’usanza di regalare rose rosa alle mamme.

Quando cade la Festa della Mamma?

La data fissata è la seconda domenica di maggio, quindi nel 2020 la Festa della Mamma si celebra il 10 maggio.

Ecco qualche suggerimento per celebrare degnamente la Festa della Mamma 2020 e magari anche tutte le prossime a venire.

Lavoretti per la Festa della Mamma

I lavoretti e regalini fai da te sono senza dubbio la soluzione più economica e che spesso ottiene anche il maggior successo. Alcuni possono essere realizzati in poche ore, è sufficiente comporre anche solo un simpatico biglietto ritagliando fiori, cuori ed una frase di auguri, un pensiero o qualche citazione famosa!

La cosa speciale dei regalini fai da te è la capacità di trasmettere tutto l’affetto che uno ha nel cuore alla persona a cui regala ciò che ha creato.

I lavoretti per la festa della Mamma sono all’insegna dei colori primaverili, dei fiori, dei cuoricini. Simboli d’amore che i bambini possono utilizzare per fare delle creazioni con le loro mani, sia  a casa che a scuola.

  • Fiori di carta,
  • piccole scatoline,
  • foto incorniciate,
  • collanine e braccialetti fatti con piccole pietre e perline,
  • vasetti dipinti con dei semini che diventeranno una piantina oppure una pianta di basilico o salvia, da mettere in cucina.

Perfetti anche dei disegni dei bambini che ritraggono la mamma e sistemati, poi, in una semplice cornice bianca oppure in una di cartoncino personalizzata da loro stessi.

Idee regalo per la festa della mamma

Se non amate il fai-da-te potrete sempre optare per qualche regalo simpatico e utile che potete anche acquistare online. Sappiate però che la mamma, per definizione, non aspira a regali costosi. La cosa da tenere sempre a mente è il pensiero d’amore che c’è dietro ogni regalo. Se volete acquistare un oggetto in occasione della Festa della Mamma puntate più sull’originalità e il significato del regalo che sul suo valore economico. Qualche idea?

Date un’occhiata ai vari negozi di e-commerce online. Troverete decine di idee regalo per tutti i gusti e tutte le tasche e che possono arrivare direttamente a casa.

Ricordate tuttavia che per molte mamme il regalo più apprezzato è il tempo: regalatele un pomeriggio tutto per sè o da trascorrere con i figli. Magari preparate voi un pranzo o una cena speciali, preparate un biglietto nel quale scriverete che in questa giornata in casa non dovrà fare nulla se non dedicarsi a trattamenti di bellezza e godersi tutte le coccole della famiglia!

Eventi per la Festa della Mamma 2020

Ogni anno sono tanti gli eventi in programma per adulti e bambini, per celebrare questa festa così importante e ricordare le nostre mamme, bellissime e grandi donne. Spettacoli, incontri, concerti, giochi, visite guidate e molto altro ancora. Tuttavia in questo 2020 funestato dalla quarantena da Coronavirus non sarà possibile partecipare ad eventi o manifestazioni pubbliche.

Possiamo comunque organizzare per lei dei mini-eventi per farla sorridere:

  • uno spettacolo-cabaret allestito dai bambini che porteranno in scena piccoli sketch raccontando barzellette;
  • una mostra d’arte casalinga trasformando il corridoio di casa in una galleria per esporre tutti i disegni fatti dai bambini per la mamma;
  • una beauty farm homemade: allestiamo il bagno con candele profumate, sali da bagno, prodotti per la bellezza e una musica rilassante.

Giusto per Te : Rimborso SKY Sport

postato in: Rimborsi | 0

Non tutti sanno che Sky ha attivato la procedura per i rimborsi ai possessori dei pacchetti SKY SPORT e/o SKY CALCIO! Quindi non si tratti di sconti o promozioni su nuovi pacchetti della nota piattaforma televisiva, ma dei veri e propri rimborsi.

Certo SKY non era tenuta a dare rimborsi per lo stop del calcio a causa del coronavirus, per la legge, e per forza di cose ha pure rinunciato a un aumento del canone paventato nei mesi scorsi.
La possibilità del rimborso non è stata molto pubblicizzata, anche per questo morivo Giustoperte ha deciso di dare maggiore evidenza a questa possibilità. Certo Sky avrebbe potuto avvisare espressamente tutti i clienti, invece di affidare la comunicazione a un messaggio presente nell’area Fai da te. Ma lo sforzo è più che apprezzato!


Non perdere altro tempo vai a richiedere il rimborso SKY “Sconto coronavirus”

Rimborso SKY Sport, scopro su Giustoperte come richiedere il rimborso dei pacchetti SKY SPORT e SKY CALCIO
Come fare la richiesta per i rimborsi Sky Calcio e Sport

“Per questo, tu che hai Sky Sport e Sky Calcio puoi richiedere uno sconto di 15,20€ al mese fino al 31/05/2020. Lo sconto è valido dall’adesione fino al 31/05/2020, ovvero pro-rata mensile”.
Sono allora 7,60 euro al mese per ciascun pacchetto. Bisogna andare nella sezione Promozioni,
dell’area, e selezionare l’opzione “Sconto coronavirus”. Quindi sperare che l’operazione vada a buon fine.


Se sei uno dei tanti possessori di uno o entrambi i pacchetti sport di Sky e non hai ancora attivato la procedura di rimborso, non devi far altro che recarti nella tua sezione SKY fai da te!

I consigli Giusti Per Te per arredare casa e gli errori da evitare

postato in: Casa | 0

Quando si arreda una casa nuova o si ristruttura l’appartamento in cui già si vive, non si sa mai bene da dove cominciare. Sappiamo bene tutti però che spesso ci lasciamo trascinare da singoli elementi d’arredo scelti di pancia che poi però non danno una buona resa di insieme. Vediamo quindi quali sono i consigli utili per trasformare la propria casa in maniera funzionale e originale.

Le idee di arredo le troviamo tutto intorno a noi, quindi cerchiamo di diventare ottimi osservatori e teniamo d’occhio i colori, i materiali, il design, la disposizione degli oggetti, del mobilio e degli ambienti ogni volta che ci rechiamo a casa di qualcuno, che guardiamo un film o che leggiamo una rivista.

La parola d’ordine è coerenza, quindi come prima cosa scegliamo uno stile, un tema, che si ripeterà in tutte le stanze della casa. Scegliamo inoltre un massimo di tre colori che riproporremo nei vari ambienti: una base più neutra e riposante unita a uno o due colori più decisi e intensi. Questi ultimi li useremo per definire i dettagli, su una parete sola di una stanza ad esempio, oppure per i riquadri all’interno dei mobili.

Fatto questo, ragioniamo sul fatto che per creare dinamismo alla casa, è bene alternare pieni e vuoti, dunque mobili chiusi e mensole o mobili open. Non dobbiamo riempire a tutti i costi, per cui concentriamoci su ciò che è essenziale ed eliminiamo il superfluo.

Ora è giunto il momento di scegliere i materiali, e questi dipendono molto dal filo conduttore che si è scelto di seguire. Ricordiamoci però che materiali come il legno o la pelle conferiscono autenticità alla casa e risvegliano un senso primordiale di benessere e immersione nella natura. Un tocco caldo come questo sta sempre bene, anche in una casa moderna.

Soprattutto se si tratta di case piccole e specie se il budget della ristrutturazione è ridotto cerchiamo di scegliere soluzioni che si adattano a più scopi: un pouf puo’ essere un elemento di design, utile per avere una seduta in più quando vengono amici a cena e anche un ottimo modo per nascondere coperte e cuscini quando sono inutilizzati.

Se ci sono elementi della casa che non possiamo modificare per questioni strutturali o di budget, una colonna o la pavimentazione ad esempio, cerchiamo di mimetizzarli, spostando l’attenzione su altro. Se il pavimento è antiquato e rovinato copriamolo con dei bei tappeti, magari giocando su sovrapposizioni di forme e misure.

Per concludere ricordiamoci che le piante aiutano sempre e creano un ambiente più accogliente e armonioso, riempiono un vuoto quando non sappiamo cosa metterci e danno luminosità e vita all’ambiente.

I tre errori da non commettere invece sono:

  1. Creare stanze completamente monocromatiche: questo toglie qualsiasi dinamismo all’appartamento e lo fa sembrare, indipendentemente dal colore scelto, più piccolo e spersonalizzato. Per evitare dunque una casa asettica scegliamo una palette di colori, massimo tre, creando i giusti accostamenti.
  2. Appendere i quadri a casaccio, senza aver prima studiato uno schema: è importante appendere quadri o fotografie alle pareti seguendo un filo logico. Andrebbero posizionati nella metà superiore della parete ma senza mai arrivare troppo vicini al soffitto. Inoltre sarebbe meglio raggrupparli su una sola parete della stanza e giocare sulla contrapposizione di accostamenti tra quadri, foto di famiglia e magari disegni dei bambini.
  3. Selezionare gli oggetti/accessori senza averli collocati mentalmente: gli oggetti vanno sempre selezionati con molta cura in quanto si rischia di rovinare l’armoniosità del locale in cui sono posizionati. Vasi, sculture decorative, lampade ma anche decorazioni murali, cuscini e tappeti vanno scelti assegnandogli già una posizione e un sentimento vero e proprio che gli faccia prendere vita nel punto in cui andremo a collocarli.

Fidiamoci di noi stessi, se ci applichiamo, seguiamo i consigli giusti e ci mettiamo il cuore, saremo dei perfetti arredatori d’interni per la nostra casa.