Corsi di lingua e lezioni online per te

postato in: corsi online | 0
il corso di lingua giusto per te

Impiegare il proprio tempo per imparare una nuova lingua per ampliare il proprio bagaglio culturale potrebbe essere una buona idea. Oggi grazie alla digitalizzazione forzata a cui siamo sottoposti, la parola E-learning non spaventa più nessuno, anzi si dimostra l’unico modo, per esempio per i nostri figli, di seguire le lezioni, cosi come anche noi adulti abbiamo la possibilità di seguire un corso online per imparare magari da zero, tramite lezioni e corsi interattivi una nuova lingua, o migliorare il nostro inglese francese tedesco o spagnolo, giusto per citare alcune delle lingue più comuni, e che siamo abituati ed abbiamo ( o avremmo dovuto) studiato a scuola.

Esistono molti corsi online proposti da vere e proprie scuole linguistiche, come per qualsiasi altra tipologia di corsi, anche quelli legati all’insegnamento di lingue estere, sono pensati un po per tutti, si parte da corsi di lingua base, pensati proprio a chi si vuole avvicinare per la prima volta per esempio all’inglese o alla lingua spagnola o francese anche solo per viaggiare un po con la fantasia e prepararsi ad un futuro viaggio in quel paese estero che ci ha sempre attratto.

Non mancano nemmeno corsi intermedi per chi già ha familiarità con la lingua e vuole mantenere o migliorare le proprio conoscenze, magari con lezioni di dizione con insegnanti madrelingua, video lezioni interattive tenute da esperti di didattica.

Pensi anche tu che questo è il momento giusto per seguire un corso di lingua e parlare l’inglese, il francese, lo spagnolo o il tedesco come hai sempre sognato ?

Il consiglio giusto per te

Tra le tante soluzioni ci sentiamo di consigliarti alcune soluzioni di E-learning destinate e pensate da sempre all’istruzione di lingue estere.


BABBEL propone corsi di lingua a partire da 5€ al mese

Impara a esprimerti in situazioni di vita quotidiana. Imparare una lingua studiando 15 minuti al giorno è facile… se sai come farlo! con Esercizi interattivi. Riconoscimento vocale. Ripasso intelligente. Assistenza clienti. Corsi: Inglese, Francese, Spagnolo, Tedesco, Portoghese. Questo è il motto principale di questo portale di E-learning multi piattaforma, dove potrai seguire le tue lezioni su diversi dispositivi, dal PC di casa sino al tuo smartphone.

La prima lezione di ogni corso di lingua è gratuita. Così puoi scoprire come funziona Babbel e se è la scelta giusta per te per imparare una nuova lingua.

Wall Street English Online che propone un 25% DI SCONTO

Si presenta invece con il motto “è pensato per essere sempre al fianco delle necessità di chi desidera apprendere una nuova lingua in modo coinvolgente, secondo esigenze e obiettivi formativi specifici.” A differenza della soluzione precedente, qui siamo in presenza di una vera e propria scuola di lingua inglese che dispone di svariate sedi fisiche dislocate sul territori, a cui chiaramente si affiancano tutti i vantaggi dell’E-learning per seguire le lezioni ed apprendere a distanza comodamente sul divano di casa.

48 anni di esperienza nell’insegnamento dell’inglese, penso sia una garanzia e segno di qualità, scopri Wall Street English Online

Queste sono le soluzioni per imparare le lingue al momento più in voga e più apprezzate dagli utenti, per la facilità ( si deve chiaramente sempre studiare ) con cui si raggiungono gli obbiettivi che ci eravamo prefissati prima di iscriverci ad uno di questi corsi per imparare le lingue.

Corsi di lingua e lezioni online, noi di Giustoperte pensiamo proprio che sia il momento giusto per seguirne uno, o almeno per iniziare a pensare seriamente di iscriversi ad uno dei tanti corsi online che vengono proposti. Sfrutta i tanti periodi di prova gratuita che vengono offerti dalla varie scuole online, cosi da poter valutare meglio e comparare le offerte didattiche proposte dai singoli corsi, noi ti abbiamo dato un piccolo spunto su quello che puoi trovare online per aiutarti nell’apprendimento di una lingua straniera. Ora hai lo spunto giusto per iniziare a migliorare, Buono studio!

Puoi anche pensare a nuovi strumenti da utilizzare per l’apprendimento, magari ad un ebook reader che ti permetterà di leggere in comodità diversi libri anche in lingua sempre aiutato dal vocabolario e traduttore online che ti assisterà quando troverai parole straniere che ancora non conosci, anche questo è un modo utile ed intelligenti per utilizzare la tecnologia per imparare qualche cosa di nuovo come appunto possono essere le lingue!

Come si fa la ceretta casalinga? Ecco i metodi Giusti per te

postato in: Bellezza, Benessere, Cosmesi | 0

In questo periodo di emergenza sanitaria sappiamo che i saloni di bellezza e le estetiste sono chiusi e la ceretta è quindi un vero miraggio.

Come possiamo quindi gestire la guerra al “pelo”? Ci sono diversi metodi, e con un po’ di esperienza e manualità si possono ottenere risultati soddisfacienti. Ecco i nostri consigli per tornare ad avere gambe belle e lisce!

Volendo possiamo scegliere tra: rasoio, crema depilatoria, rasoio elettrico, anche se, in ultimo, la ceretta resta senza dubbio la scelta da preferirsi.

Nei limiti del possibile, non fate l’errore di radervi con il rasoio, specie se non l’avete mai fatto prima, per evitare che i peli ricrescano più resistenti e alla velocità della luce.

Epilatore elettrico

Per le più audaci con una soglia del dolore basso, per una depilazione perfetta in casa non può esserci che l’epilatore elettrico. Ce ne sono ormai in commercio diversi modelli, tra cui quelli wireless. Con questi, potete depilarvi anche sotto la doccia o lontano dalla presa di corrente. E addio peli superflui per almeno 4 settimane.

Strisce depilatorie

Anche in questo caso potete scegliere tra diverse opzioni disponibili in commercio. Ci sono le classiche in cera o le più nuove in gel. Le strisce sono l’ideale per chi ogni mese necessita della classica ceretta fatta dalla propria estetista di fiducia. Purtroppo preparatevi e mettetevi il cuore in pace: il dolore è lo stesso.

Ceretta Araba fatta in casa

Difficile a credersi ma per creare una cera degna anche del miglior centro estetico bastano pochissimi ingredienti solitamente disponibili in tutte le cucine!

La ceretta araba è un’ttima soluzione: è efficace e soprattutto è soft e pressochè indolore. Inoltre, essendo fatta con prodotti naturali al 100%, qualsiasi residuo potrà essere rimosso semplicemente facendo una doccia ed evitando l’uso di altri prodotti “aggressivi” sulla pelle.

Cosa occorre per prepararla?

  • 1 Bicchiere di zucchero di canna o bianco
  • Il succo di mezzo limone
  • 1 Bicchiere scarso di acqua
  • 1 Cucchiaino di miele e un pizzico di sale

Procedimento

Versate in un pentolino o in una padella antiaderente il succo di limone unito allo zucchero. Mescolate tutto con un cucchiaino di legno, assicurandovi che il fuoco sia abbastanza basso. A piacere potrete aggiungere anche il miele e un pizzico di sale. Lasciate bollire il composto per una decina di minuti mescolando continuamente. Questo passaggio è molto importante perché vedrete che la miscela inizierà a cambiare colore, passando da trasparente a bianco e presentando una leggera schiuma sulla superficie.

Durante la “cottura” il colore cambierà ulteriormente diventando via via sempre più ambrato. A questo punto spegnete il fuoco e trasferite l’insieme dei vostri ingredienti in un barattolo o una ciotola, possibilmente di vetro. Non utilizzate contenitori di plastica. Lasciate quindi raffreddare il tutto.

Una volta che la “cera” si sarà raffreddata risulterà morbida (attenzione non deve essere liquida), ma nemmeno troppo solida. Possiamo quindi iniziare a lavorarla. E’ necessario bagnarsi le mani ed iniziare a manipolarla come se fosse un pezzo di plastilina. Mano a mano che viene lavorata, la cera diventerà più scura ed assumerà un colore più dorato. Ricordate che deve risultare sempre appiccicosa, ma non tanto da rimanere sulle dita o sulla pelle. Quando la cera sarà pronta, stendetela sulla pelle facendo attenzione che segua la direzione del pelo. A questo punto strappate con un tocco secco e deciso.

Unico accorgimento: i peli non devono essere troppo corti, in quanto non riuscirebbero ad essere intercettati dalla cera.

Una volta terminato, sarà possibile gettare il composto direttamente tra i rifiuti organici. Se non avete interamente utilizzato il composto per la vostra depilazione casalinga, la cera avanzata può essere conservata tranquillamente in frigorifero o in freezer. All’occorrenza può essere riutilizzata semplicemente scaldandola a bagnomaria o al microonde.

Grazie alla presenza del miele nel composto, questa ceretta è particolarmente indicata anche per le zone più sensibili, come le parti intime o i baffetti sul viso.

Fateci sapere nei commenti la vostra esperienza e se avete altre ricette condividetele!

Il delivery ai tempi del Coronavirus, ecco le scelte Giuste Per Te!

postato in: Benessere, Casa, cibo, News | 0

Ormai, ai tempi del Covid, anche i più restii all’uso del delivery hanno ceduto. La stragrande maggioranza delle persone ormai ordina da casa, dalla spesa alle piante, dai libri ai mobili, fino ai più inflazionati cibo e vino. Ma vediamo ora quali sono i più utilizzati.

Food and drink. Partiamo dal food e nominiamo chiaramente gli ormai rinomati Glovo, Just Eat, Deliveroo, UberEats. Una vera chicca è Ammu, che consegna il kit per i cannoli siciliani fai da te da comporre direttamente a casa propria. E parlando di healthy food dobbiamo assolutamente menzionare Rose & Mary in Largo Augusto a Milano, che ha avviato una grande rivoluzione culinaria inserendo per la prima volta la figura del nutrizionista nel settore del food delivery. Passando al bere troviamo invece Winelivery, che sta stringendo collaborazioni con marchi quali Ceres e Aperol, promuovendo kit aperitivo contenenti anche un omaggio, maglietta o orologio che siano, e invogliando così l’utente a sognare ricordando i tempi in cui all’aperitivo ci si trovava in piazza.

Cannabis. Poi c’è JustMary, il primo delivery di cannabis legale, che sta registrando una crescita importante da quando le persone, costrette a casa forzatamente, sentono crescere l’esigenza di rilassarsi facendo aumentare di conseguenza i consumi della cannabis light ricavata da coltivazioni di canapa biologica.

Book. Il book delivery è una grande novità che sta generando molti consensi. Feltrinelli tenta la consegna a domicilio in 30 minuti grazie alla partnership con Glovo. A parte questo colosso affermato, a Milano le piccole librerie che consegnano a domicilio sono molte: Verso Libri in corso di Porta Ticinese, Tempo Ritrovato Libri in corso Garibaldi, Oasi del Piccolo Lettore in via Gabetti…e anche a Roma non mancano: libreria Coreander in piazza San Giovanni in Laterano, libreria Quante Storie a Casalotti, C’era Due Volte a Montesacro…

Flower. E’ sempre il momento giusto per regalare dei fiori, soprattutto se non si può festeggiare il compleanno insieme, come in questo periodo. Possiamo rivolgerci a Frida’s, il guru dei bouquet floreali, che crea composizioni stupende di fiori recisi di altissima qualità e nelle città in cui è presente con lo shop, e sono parecchie, consegna anche con un preavviso di sole 3 ore.

Toys. Per quanto riguarda i giochi per Bambini, a parte il grande classico Amazon, parliamo di una forma particolare di delivery, ossia i giochi a noleggio. Il club dei giocattoli fa proprio questo servizio, il procedimento è molto semplice: ordini, giochi, restituisci oppure compri e tieni. Scegli la formula, noleggi 3 giochi a tua scelta oppure a sorpresa, ti arrivano a casa, li usi e poi scegli se restituirli oppure acquistarli. Questa soluzione permette di variare molto le attività in questo periodo in cui i bambini non possono purtroppo sfogarsi al parco e i genitori devono trovare dei modi per tenerli impegnati e permettere loro di fare smartworking.

Ne avete altri degni di nota da segnalarci che avete provato o di cui avete avuto il passaparola? Segnalateceli qui e passate parola anche voi 😉

Tagliarsi i capelli da soli in quarantena: consigli e trucchi Giusti per Te!

postato in: Bellezza | 0
capigliature fuori controllo

E’ ormai noto che parrucchieri e barbieri sono chiusi da diverse settimane e pare che lo resteranno ancora per molto tempo.
Sui vari profili social iniziano già ad impervesare foto con capigliature quasi fuori controllo e c’è chi ha già tentato di darsi al fai da te arrangiandosi come meglio possibile.

I risultati purtroppo non sono sempre dei migliori. Su Instagram l’hashtag #coronacut è una vera e propria sagra degli “errori” di taglio casalinghi, per non dire degli orrori!

Se siamo alle prese con frange troppo lunghe, doppie punte e un taglio ormai fuori posto o siamo proprio arrivati alla disperazione e stiamo per impugnare pettine e forbici ecco qualche utile consiglio per evitare di fare troppi danni e dover indossare un cappello da qui alla fine della quarantena.
La cosa importante da stabilire da subito è se si necessita solo di un ritocco, speranzosi nella ravvicinata riapertura dei parrucchieri, oppure se stiamo pensando a un cambio di look radicale.
Ovviamente, se non si ha un minimo di dimestichezza con gli strumenti, questa seconda opzione in questo momento è fortemente sconsigliata.

La cosa fondamentale è, prima di tutto, essere certi di avere a disposizione gli strumenti giusti iniziando dalle forbici. Non è infatti opportuno utilizzare delle forbici comuni ma vivamente consigliato di dotarsi di quelle specifiche per tagliare i capelli, con lame adeguatamente affilate.

strumenti da taglio

Le lame affilate sono veramente fondamentali e, volendo, le forbici professionali si possono acquistare online. Se non volete lavare o bagnare i capelli prima di dedicarvi al taglio, abbiate cura di avere a portata di mano uno spray con dell’acqua poiché avere i capelli umidi facilita il taglio. Assicuratevi anche di avere mollette, pinze ed elastici che sono necessari per tenere lontane tutte le parti di capelli che non volete o non è necessario sistemare.

Ricordati che è sempre meglio iniziare ad agire in base alla chioma:

  • se hai i capelli lisci puoi tagliarli anche da asciutti;
  • con i capelli leggermente ondulati è meglio tenerli bagnati;
  • se invece hai i ricci è sicuramente meglio lavarvi, asciugarli e poi tagliarli.

Vediamo ora qualche consiglio utile per il tuo nuovo taglio fai-da-te.

Capelli Lunghi

taglio capelli lunghi

Tagliare la frangia: raccogliete una porzione di capelli sopra la fronte e aiutandovi con un pettine per ottenere una specie di V capovolta. Se volete ottenere una frangia dritta e piena fate fare un mezzo giro alla ciocca di capelli; così facendo, il risultato sarà che i capelli a lato saranno leggermente più lunghi, incorniciando meglio il viso.
Magari testate diverse lunghezze finchè non siete soddisfatte del risultato, meglio accorciare poco alla volta piuttosto che andarci da subito con la mano pesante. Una volta tagliato, non si torna in indietro e non esiste il bottone “reset”.

Accorciare le lunghezze: Legate i capelli in una coda utilizzando due elastici. Uno per fermare la cosa sulla nuca e l’altro per definire il punto in cui tagliare. Sarà lì che andrà operato un taglio netto. Una volta asciutti, potrete andare a sfoltire le punte per avere un effetto meno netto.

Capelli corti

Anche nel caso di capelli corti occorre utilizzare gli strumenti giusti. In questo caso si parla, oltre che di forbici e pettine, anche di un rasoio a mano libera o di un rasoio elettrico.
Come sempre se volete cimentarvi ma non avete gli strumenti idonei, potete acquistare tutto il necessario direttamente online. Ci sono tantissmi negozi online specializzati che vendono tutto quello che può servire.

Il taglio corto può essere curato solo con qualche ritocco prestando maggiore attenzione al retro del collo, basette e giro delle orecchie. Per la base del collo basta utilizzare un rasoio manuale avendo cura di cospargere i punti da radere con un gel o un olio barba multifunzione. Anche in questo caso assicuratevi di eliminare solo il superfluo rimanendo larghi con le misure.

Per i più temerari dotati di apposito rasoio elettrico potete anche accorciare il vostro taglio così da farlo tornare ad essere il taglio di partenza. Occorre partire tracciando una linea guida sui lati che indichi la lunghezza definitiva da raggiungere. Tarate la macchinetta su una misura in più rispetto a quella desiderata e sfumate la linea tracciata.

Se vuoi tagliare i capelli ai figli o al tuo compagno, cerca nelle prime settimane di mantenere la forma originaria che ha dato il parrucchiere, limitandoti a intervenire solo dove si sono allungati troppo o sono particolarmente ribelli. Con i capelli inumiditi e pettinati, inizia vicino alle orecchie, ad esempio, e poi muoviti verso la nuca seguendo le stesse istruzioni sopra.

Per i tagli scalati la situazione si complica: in generale sarebbe meglio lasciar perdere e magari divertirsi cambiando semplicemente colore.

Meglio tenere sempre a mente che più i capelli sono corti, più saranno leggeri e, quindi, più si “accorceranno”. Quindi il consiglio vale sempre e comunque: non accorciare troppo!

Consigli per gli uomini

E gli uomini cosa possono fare? Il segreto è il trimmer o rasoio apposito dodato di pettine: per tagliare i capelli senza brutte sorprese è sufficiente regolare il livello del pettine e passare il trimmer sui capelli, per uniformare il taglio su tutta la testa.

E’ consigliabile inumidire i capelli e modellarli col pettine nel punto in cui vi sarà una differenza di lunghezza (dove parte la rasatura).

Più accurata sarà questa operazione, più facile sarà evitare errori dovuti alla mancanza di precisione. Anche in questo caso, è meglio iniziare con un pettine abbastanza “alto”, in modo da avere la possibilità di accorciare ulteriormente i capelli e di non ritrovarsi, invece, con un taglio troppo corto o con vere e proprie “zolle” di rasatura sulla testa.
Questo a meno che non si voglia sperimentare l’effetto “dama”.