PlayStation 5: uscita ufficiale a fine 2020

pubblicato in: Casa, Tecnologia | 0

E’ finalmente arrivato l’annuncio ufficiale, quello che molti appassionati “giocatori” attendevano ormai da anni con impazienza: Sony lancerà la nuova PlayStation 5, la sua console di “nuova generazione”, durante il periodo natalizio del 2020.

Jim Ryan, presidente di Sony Interactive Entertainment, durante l’annuncio ha svelato alcuni interessanti dettagli. E’ arrivata infatti la conferma che i  nuovi hard disk presenti in PS5 saranno di tipo SSD, riducendo così l’attesa per il caricamento dei giochi e aumentando la velocità di rendering degli ambienti.

Inoltre, continua Ryan, su PlayStation 5 ci sarà un  driver ottico che funzionerà anche da Blu-ray 4K  e i dischi di gioco avranno una capienza massima di 100 GB.

Una delle novità più interessanti è però relativa al nuovo joypad. Non sarà infatti più provvisto della vibrazione, tipica dell’attuale, ma sarà dotato di un feedback di tipo aptico, ossia in grado di fornire sensazioni tattili molto più precise, permettendo di ricevere vibrazioni diverse, in termini di forza e durata, a seconda delle situazioni che si creeranno nel gioco, come ad esempio su superficie ruvida, o piana o morbida. Oltre al rinnovato sistema di vibrazione, il controller avrà dei nuovi pulsanti dorsali, i grilletti L2 ed R2, “adattivi”,  il che significa che avranno dei livelli di resistenza alla pressione. Gli sviluppatori potranno così scegliere il grado di resistenza, per simulare al meglio l’azione del gioco. 
Il tutto, combinato con il  nuovo e più potente speaker posizionato sempre sul controller.

Sappiamo già da oggi e con certezza che PS5 sarà retrocompatibile con PS4 e con PlayStation VR.

Al momento del lancio saranno quindi supportati tutti (o quasi) i titoli della attuale generazione. Ci saranno infatti tre modalità di utilizzo della console: la Native Mode, per i giochi della nuova console, la Pro Legacy Mode per i titoli PS4 Pro e la PS4 Legacy Mode per i giochi “standard”.

Le caratteristiche tecniche della nuova PS5

Mark Cerny, responsabile dell’architettura della nuova console di casa Sony ha confermato alcune delle caratteristiche ufficiali di PlayStation 5. Vediamo insieme l’elenco di quelle principali:

  • CPU: x86-64 AMD Ryzen Zen 2 , octaa-core a 3,5 GHz e 16 thread, 7nm
  • GPU: AMD Radeon RDNA 2 a 10,28 TFLOPS, 36 CUs a 2,23 GHz, Ray-Tracing hardware
  • Risoluzione: fino a 8K
  • RAM: 16 GB GDDR6, 256-bit
  • Larghezza della banda di memoria: 448 GB/s
  • Memoria interna: Custom SSD da 825 GB
  • Velocità IO: 5,5 GB/s (Raw), 8-9 GB/s (Compressi)
  • Espansione di memoria: slot aggiuntivo NVMe SSD
  • Memoria esterna: supporto a memorie USB
  • Drive Ottico: 4K UHD Blu-ray
  • Retrocompatibilità: PS4 e PlayStation VR
  • Audio: unità custom integrata nella CPU per Audio 3D “Tempest 3D AudioTech”
  • Controller: tecnologia tattile, pulsanti dorsali R2 e L2 adattivi

Controller DualSense

Il nuovo controller della PS5 si presenta con un design e uno stile di colorazione completamente nuovi ed ovviamente dotato di tante nuove funzionalità.

Nuovo controller Dualsense PS5

Il colore nero predominante lascia spazio ad una livrea bianca molto particolare. Cambiano anche le forme, e sulla parte frontale è stata installata una porta USB Type-C. Il tasto Share diventa ora Create e servirà per creare contenuti. Si perdono gli iconici colori che caratterizzano i quattro tasti di lato sulla destra dove resteranno invece le consuete forme. I due pulsanti dorsali principali, R2 e L2, saranno adattivi. Ci saranno quindi diversi livelli di pressione, e gli sviluppatori potranno far sì che i due pulsanti offrano diversi livelli di resistenza a seconda dell’operazione che deve svolgere il giocatore. Si riuscirà, ad esempio, a distinguere la modalità di fuoco di un fucile a pompa da quella di un mitragliatore pesante. Ma non finisce qui.

DualSense offrirà un nuovo feedback di tipo aptico. Non si tratterà di una classica vibrazione, quella a cui siamo abituati con gli attuali controller. Il joypad reagirà alle situazioni, offrendoci feedback molto particolari. immaginate ad esempio di muovere un personaggio nel fango. Sarà possibile percepire in modo “tattile” tutti i gradi di resistenza. Allo stesso modo se il nostro personaggio si trovasse su una lastra di ghiaccio.

Presente anche un microfono integrato, che dovrebbe garantire una perfetta comunicazione in modalità multiplayer, e una batteria leggermente più potente in grado di fornire un’autonomia maggiore rispetto a quella del DualShock 4 (molto criticata dagli utenti PS4).

Grafica

PS5 supporterà il Ray Tracing. Illuminazione dinamica ancora più realistica quindi, con un occhio di riguardo ai riflessi e ai fenomeni di rifrazione causati dai raggi di luce che filtrano attraverso specchi d’acqua o vetri. Non resta quindi che attendere i nuovi giochi per “sperimentare” innovazioni e migliorie.

PlayStation VR – 2

A fianco di PlayStation 5 potrebbe debuttare un PlayStation VR di seconda generazione. Sony sta continuando infatti a puntare molto sulla realtà virtuale. Non dimentichiamo il piccolo gioiello di Astro Bot, gioco di realtà virtuale che ha conquistato grandi, giovani ma anche i piccoli. La maggior potenza grafica di PS5 dovrebbe permettere la realizzazione e l’utilizzo di un visore a più alta risoluzione e giochi più definiti. Per chi già possedesse l’accessorio PlayStation VR acquistato per la PS4 non temete, PlayStation 5 sarà in ogni caso interamente compatibile con il PlayStation VR di prima generazione.

Ovviamente c’è da sperare che non accada mai, ma se dovesse ripresentarsi in futuro una quaratena-bis la nuova PS5 non potrà proprio mancare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *